Vita al nido

Le tre sezioni

In entrambe le sedi, il nido d’infanzia Oasis dedica uno spazio riservato ai piccoli (3 mesi – 1 anno circa di età), nel quale il bambino ha la possibilità di rimanere finché non è pronto per passare con serenità nella stanza dei medi e dei grandi.

I bimbi medi e grandi condividono nel gioco libero gli stessi ambienti, mentre, durante le attività strutturate, vengono divisi per età.

Gli spazi sono strutturati in modo tale da offrire al bambino la possibilità di muoversi e scegliere liberamente l’attività che in quel momento desidera maggiormente fare.

All’interno delle varie stanze, sono stati pensati degli “angoli tematici” per le diverse attività, in modo da poter soddisfare tutti bisogni dei singoli bambini: una zona per la motricità, l’angolo della lettura, la zona delle attività di vita pratica, l’angolo del gioco simbolico, l’angolo del materiale scientifico ed, infine, per ricaricare le energie dopo tanto lavoro,  un angolo morbido dove poter riposare!

Ambientamento

L’ambientamento di un bambino avviene da settembre a maggio in presenza di posti disponibili; nei mesi di giugno e luglio solo in situazioni di particolare urgenza.

L’ambientamento ha inizio con un primo colloquio fra l’educatrice di riferimento e i genitori, i quali avranno modo di “raccontare” il loro bambino e di chiedere quanto può incuriosirli sulla vita del nido. L’educatrice illustrerà loro la sezione di riferimento, la vita al nido con i tempi e le regole richieste.

Pensiamo all’ambientamento al nido, come ad un momento in cui la famiglia entra a far parte del “sistema nido” ed accompagna in questo processo di conoscenza reciproca, il proprio bambino. Vivendo i nostri ambienti e le nostre routine, per una intera settimana insieme, i genitori avranno modo di conoscerci e di farsi conoscere, coltivando la fiducia reciproca, punto di partenza fondamentale per questa nuova fase della vita del piccolo. 

Ogni ambientamento viene valutato in base alla risposta del bambino e alle esigenze della famiglia, ma affinché il passaggio avvenga nel modo più naturale possibile, chiediamo la disponibilità a rimanere al nido dalle 9.00 alle 14.00, o laddove non fosse possibile, almeno fino al termine del pasto (ore 12.00). Chiediamo, infine, alla famiglia di scegliere una sola figura di riferimento al giorno per effettuare l’ambientamento per non sovraffollare la stanza di “nuovi intrusi” e non alterare oltremodo il clima per i bambini già frequentanti.

Giornata tipo

La giornata in ogni sezione viene organizzata tenendo presenti i ritmi ed i tempi dei bambini e delle bambine ed integra momenti di vita quotidiana legati soprattutto al soddisfacimento di bisogni primari (l’alimentazione, il riposo, la sicurezza, la pulizia) a momenti di gioco, con uscite sul territorio, laboratori, sperimentazioni.

Di seguito la giornata tipo per i bambini con ritmo sonno-veglia già regolare (per i piccoli il ritmo della giornata è personalizzato):

8.00 – 9.30
Accoglienza: è il momento dell’ingresso e delle prime attività

9.30
Merenda con frutta fresca di stagione

9.45 – 11.30
Attività specifiche a gruppi, libere o guidate, e uscite

11.00 o 11.30
Pranzo

12.30 – 15.00
Riposo pomeridiano e ripresa delle attività

15.30 – 16.00
Merenda

16.00 – 17.00
Periodo di uscita dei bambini

Alimentazione

I pasti sono preparati direttamente da una cuoca all’interno della cucina del nido seguendo il piano di autocontrollo HACCP e secondo norme dietetiche che tengono conto anche di preferenze ed esigenze individuali (allergie, rifiuto di certi cibi per motivi culturali o religiosi, difficoltà di masticazione ecc.); si articolano in un menù estivo o invernale con un ciclo di 4 settimane.


 

Incontri con le famiglie

Vivere momenti significativi con i propri figli è un obiettivo che cerchiamo di valorizzare sempre più all’interno del nido. Crediamo molto nella relazione con le famiglie e ci impegniamo affinché durante l’anno ci siano sempre più occasioni di dialogo, confronto e condivisione. Ogni anno scolastico inizia e si conclude con una riunione nella quale le educatrici narrano gli obiettivi, le metodologie e i progetti e relazionano i genitori su quanto fatto. Foto e cartelloni riempiono i muri di resoconti di attività e scoperte rivelando la bellezza vissuta nelle giornate al nido. Questo permette una piena condivisione, oltre che l’informazione delle famiglie.

Oltre alle riunioni con i genitori, ci sono due momenti ludici: uno nel periodo natalizio e uno alla fine dell’anno. Ogni anno cogliamo queste due occasioni per far festa con le famiglie: non prepariamo una recita con i bambini perché crediamo che sia un momento di tensione per loro e che la gratificazione più grossa per un genitore risieda nella loro felicità.
Ci piace però fare loro un piccolo dono per Natale e consegnarli il diploma di “bimbo grande” al termine del loro percorso al nido, per poi festeggiare insieme a tutti i genitori, nonni e ai volontari!

In ciascuna sede del nido Oasis, infine, le educatrici decidono di anno in anno come strutturare le feste e i vari laboratori nei quali i bambini partecipano con i propri genitori.

Durante tutto l’anno le educatrici sono disponibili per colloqui individuali.